Home » Usura del tasso di mora pattiuto in misura pari al tasso soglia

Usura del tasso di mora pattiuto in misura pari al tasso soglia

Con sentenza n.686 del 2018, il Tribunale di Siena ha decretato la gratuità di un contratto di mutuo il cui tasso di mora è stato pattuito in misura pari al "tasso soglia".

Scarica la sentenza e leggi la nota di commento del dr. Vecchi

Con sentenza n.686 del 2018, il Tribunale di Siena (dr.ssa Verzillo) ha decretato la gratuità - ex art.1815 c.c. - di un contratto di mutuo il cui tasso di mora - definito in misura pari al "tasso soglia" - è stato giudicato usuraio per effetto dell'incidenza degli ulteriori oneri convenuti tra le parti.
Il Magistrato, inoltre, tenuto conto che la Banca d'Italia "non ha potere normativo", ha giudicato non rilevante la nota maggiorazione del 2,1% per la verifica della legittimità del tasso di mora, ritenendo che la differenza tra il TEGM ed il "tasso soglia" sia già da sola idonea a far ammortizzare alla banca "i rischi eccedenti l'ordinario, le relative sofferenze, con i nocumenti che da queste statisticamente derivano".

Il Giudice, in ultimo, ha ritenuto di dover accogliere - ex art.115 c.p.c. - i conteggi prospettati dal consulente dell'attore non essendo stati contestati dalla banca.

commenti (0)
STUDIO VECCHI

STUDIO VECCHI